Tortino al sapore di tiramisù

Tortino al sapore di tiramisù

Merenda golosa o dessert poco importa

È perfetto è buonissimo in ogni caso.

Il tiramisù è uno dei dolci italiani per antonomasia e non conosco nessuno a cui non piaccia.

Ogni tanto presento una variante nuova e diversa.

In questo caso i sapori sono immutati, con la differenza che il caffè è direttamente dell’impasto.

Vediamo come preparare questo buonissimo Tortino al sapore di tiramisù.

Ingredienti per 2/3 persone Tortino al sapore di tiramisù:

Per il tortino/muffin

  • Farina di farro 125 gr
  • Malto di riso/orzo/agave gr 80
  • Lievito per dolci 5 gr
  • Okara di mandorle gr 40
  • Caffè da moka gr 120

Per la crema

  • Mandorle 100 gr
  • Acqua 400 ml
  • Limone 1 cucchiaino
  • Zucchero di canna 20 gr

Per decorare

  • Cacao amaro 2 cucchiaini

Procedimento:

Per prima cosa prepariamo la crema, frulliamo le mandorle con l’acqua per 2 minuti alla massima velocità e filtriamo.

Teniamo da parte l’okara che ci servirà in seguito.

Portiamo quindi a bollore il latte ottenuto e lo facciamo ridurre della metà.

Quando si sarà addensato aggiungiamo il limone e lo zucchero tritato al velo, mescolando molto bene.

Mettiamo quindi subito in frigo a raffreddare in modo che si raddensi e prepariamo una moka da 3 di caffè.

A questo punto accendiamo il forno a 180° ventilato.

In una ciotola uniamo la farina ed il lievito setacciati, il dolcificante, l’okara e amalgamiamo, poi aggiungiamo il caffè che avremo prima fatto raffreddare.

Mescoliamo bene per evitare la formazione di grumi, straferiamo l’impasto negli stampi o coccotine e cuociamo per 20 minuti.

Lasciare raffreddare prima di sformare.

Decorare con la crema di mandorle e cacao setacciato.

Leccarsi i baffi e mangiarselo!!

Annunci

Torta soffice alle nocciole e arancia con ganache al cioccolato.

Oggi sono venute a pranzo da me un’amica e la sua bimba di 2 anni 1/2.

Bimba vegana che sarebbe da portare come esempio a tutti coloro che ancora vivono nella falsa credenza che i bambini vegani siano denutriti.

Per l’occasione ho preparato varie cose, tra cui la mia >>focaccia a lunga lievitazione<<

e una buonissima torta soffice alle nocciole e arancia con ganache al cioccolato.

Torta realizzata un po’ a caso è risultato eccezionale.

Ingredienti per teglia da 18cm torta soffice alle nocciole e arancia con ganache al cioccolato

Per la torta

  • Farina di farro 150 gr
  • Farina di nocciole 100 gr
  • Zucchero di canna 130 gr
  • Lievito per dolci 8 gr
  • Succo e polpa di arancia 80 gr
  • Latte di nocciole 100 gr
  • Olio di semi di girasole 80 gr
  • Zest di 1 arancia

Per la ganache al cioccolato

  • Cioccolato fondente 150 gr
  • Acqua 125 gr
  • Olio evo 15 gr
  • Olio di semi 15 gr

Procedimento:

La prima cosa da preparare è la ganache, che dovrà riposare diverse ore.

Tagliare il cioccolato a coltello, abbastanza fine, portare a bollore l’acqua e versarla in 2 volte sul cioccolato, mescolando per farlo sciogliere.

Dopodiché unire i 2 oli e frullare leggermente con mini pimer per amalgamare tutti gli ingredienti.

Lasciare riposare in frigo per 12 ore (ideale) o comunque almeno 4.

Per la preparazione della torta, in una ciotola grande mescolare tutti gli ingredienti secchi, aggiungere l’olio e massaggiare con le mani per amalgamare in modo omogeneo.

A questo punto aggiungere i liquidi,mescolare energicamente, travasare nella teglia e lasciare riposare mezz’oretta.

Cuocere in forno pre riscaldato a 180° per circa 30 minuti, fare prova stecchino.

Quando la torta sarà fredda, scaldare la ganache al cioccolato in un pentolino per renderla liquida, quindi versarla sulla superficie della torta.

Fare riposa in frigo fino a che la ganache sarà di nuovo solida.

Lasagne con ragù di lenticchie e besciamella ai funghi

Lasagne con ragù di lenticchie e besciamella ai funghi

Un grande classico che piace davvero a tutti

Alzi la mano chi non ama le lasagne!!

Il piatto della domenica per eccellenza, delle feste, delle occasioni in famiglia.

Oggi in particolare ho cucinato per un gruppo di colleghi, i colleghi di un vegano, che ha voluto fare assaggiare loro quanto buono può essere mangiare senza derivati animali.

E per soddisfare 15 onnivori incalliti non potevo scegliere di meglio che le lasagne, che mettono sempre tutti d’accordo.

Ingredienti x 6 persone Lasagne con ragù di lenticchie e besciamella ai funghi:

Per la pasta:

  • Farina di farro 430 gr
  • acqua bollente 170 gr
  • curcuma o zafferano qb

Per il ragù:

  • Lenticchie rosse decorticate gr 250
  • Passata di pomodoro 500 ml
  • cipolla 1
  • carota 1
  • sedano 1 gambo grande
  • olio Evo qb
  • salsa di soia qb
  • vino rosso 1/2 bicchiere
  • alloro 3 foglie
  • sale e pepe qb
  • acqua 250 ml

Per la besciamella:

  • Anacardi 200 gr
  • funghi champignon 250 gr
  • lievito alimentare in scaglie 1 cucchiaio
  • acqua qb
  • sale pepe noce moscata

Procedimento:

Per iniziare a fare le nostre lasagne prepariamo la pasta, useremo l’acqua bollente, quindi assolutamente necessario impastare  con la planetaria o bimby.

L’acqua bollente permette di avere una migliore maglia glutinica ed un’elasticità simile alla pasta all’uovo.

Mettere la farina e la curcuma nella planetaria, velocità 1, versare l acqua un po’ per volta ed impastare fino a che l’impasto sale sul gancio, lasciare riposare in frigo.

Mentre la pasta riposa si prepara il ragù,ma prima mettiamo in ammollo gli anacardi..

Cuocere le lenticchie per 20/30 minuti in acqua per il doppio del loro volume,

A parte, in un pentola alta, soffriggere le verdure tagliate a dadini regolari di 5mm, quando ben dorate insaporire con un paio di cucchiai di salsa di soia ed infine sfumare con il vino rosso.

A questo punto aggiungere le lenticchie precedentemente lessate, lasciare leggermente insaporire e poi unire la salsa di pomodoro e l’acqua nella stessa quantità, oltre alle foglie di alloro.

Lasagne con ragù di lenticchie e besciamella ai funghi

Lasciare cuocere a fuoco lento per circa 1 oretta, se necessario aggiungere altra acqua, dopo circa 45 minuti regolare di sale.

In un’altra padella scaldare 1 cucchiaio di olio e saltare i funghi tagliati a fette finché ben dorati.

Intanto che  cuce il ragù prepariamo la besciamella, frullando gli anacardi ammollati con il lievito alimentare, i funghi, un pizzico di sale pepe e noce moscata, e versando poca acqua per volta fino a ottenere la consistenza cremosa tipica della besciamella.

A questo punto si può stendere la pasta, non troppo sottile, teniamo uno spessore di 1.5mm/2mm tagliarla in base alla misura della teglia e cuocerla in abbondante acqua salata per un paio di muniti o finché viene a galla.

E ora si possono comporre le lasagne alternando uno strato di pasta, con uno di ragù ed in fine qualche cucchiaiata di besciamella.

Sullo strato finale stendere la besciamella uniformemente, cuocere in forno preriscaldato a 200° per 40/45 minuti, per finire una bella grattugiata di >>formaggio stagionato vegano<<.

Gnocchi di zucca ai porcini

Gnocchi di zucca ai porcini

Naturalmente …. Giovedì Gnocchi!

Tengo fede al famoso detto popolare ed oggi che è giovedì mi sono preparata un piatto gigante di gnocchi.

In realtà doveva essere una porzione per due, avevo cotto 2 piccole zucche, ma ieri me ne sono mangiata metà e così 2 porzioni non ci stavano.

È risaputo che sono una mangiona… mi sono spazzolata 400 gr di gnocchi 🙈

Ingredienti per 2 porzioni di Gnocchi di zucca ai porcini:

  • Zucca 330 gr
  • Farina di farro 170 gr+qb per tagliere
  • Passata di pomodoro 200 ml
  • Porcini secchi 2 manciate
  • Pomodori secchi 4 metà
  • Mozzarella vegetale Violife 1 fettina
  • Spicchio di aglio 1
  • Sale prezzemolo rosmarino peperoncino qb

Procedimento

Tagliare la zucca a metà e metterla in forno in una teglia a faccia in giù, a 200° finché la buccia non sarà morbida.

Lasciare raffreddare la zucca, io l’ho cotta il giorno prima.

Schiacciare la zucca molto bene con lo schiaccia patate, non deve rimanere nessun pezzetto duro.

Mescolare la zucca con la farina e formare dei piccoli salsicciotti da cui verranno tagliati tocchetti da 2 cm circa.

Setacciare gli gnocchi con un colino per eliminare la farina in eccesso e cuocere in abbondante acqua bollente, per pochi minuti finché non vengono a galla.

Cuocerne pochi per volta, con una schiumarola prelevarli quando sono cotti e metterli in acqua fredda per bloccare la cottura.

In una padella scaldare una spicchio d’aglio e stufarlo con poca acqua, aggiungere i funghi precedentemente reidratati finché non sprigionano tutto il loro profumo. Metterli da parte.

Lasciare l’aglio in padella aggiungere la passata di pomodoro con un poco di acqua, salare e lasciare ridurre.

Quando inizia ad addensarsi aggiungere i funghi, i pomodori secchi, gli gnocchi e la mozzarella vegetale filante.

Regolare con le spezie a piacere, servire con una spolverata di prezzemolo.

Cuor di mela al cocco uvetta e cioccolato

Cuor di mela al cocco uvetta e cioccolato

La Torta Senza … sana leggera e buonissima.

Era da Natale che non preparavo un dolce, sto cercando di evitare oli e zucchero perché mi sento decisamente meglio non mangiandone.

Ma perché mai rinunciare ad una bella fetta di torta!?

Molto meglio invece preparare una buonissima torta senza olio e senza zucchero, che però mantenga tutto il suo gusto e sofficezza.

Prepariamo quindi il Cuor di mela al cocco uvetta e cioccolato.

Ingredienti per 6 persone Cuor di mela al cocco uvetta e cioccolato

  • Farina di farro 200 gr
  • Nocciole tritate finemente 50 gr
  • Cocco rapé 25 gr
  • Sciroppo d’agave 100/120 gr (o malto di riso)
  • Lievito per dolci 1/2 bustina
  • Pizzico di sale
  • Mele grattugiate 2
  • Acqua 200 ml
  • Uvetta 2 cucchiai+guarnizione
  • Cioccolato findente 4 quadretti oppure 2 cucchiai di gocce
  • Cannella qb

Procedimento

In una ciotola capiente setacciare la farina, aggiungere nocciole il cocco ed il lievito.

Unire anche le mele in modo da infarinarle bene e quindi asciugarle.

Aggiungere a questo punto l’agave, il sale, l’uvetta, il cioccolato e l’acqua, mescolando per amalgamare bene il tutto incorporando aria dal basso verso l’alto.

Trasferire in una teglia e decorare la superficie con un po’ di uvetta.

Cuocere in forno ventilato pre riscaldato a 180° per circa 30 minuti o finché ben cotta.